Traslocare con i bambini. Come organizzarsi?

Già il solo pensiero di dover affrontare un trasloco, con annessi e connessi, non è propriamente ciò che si definisce una "boccata di ossigeno". Eppure, almeno una volta nella vita di una famiglia, un cambio casa è da mettere in conto. Ma cosa comporta un cambiamento del genere nell'organizzazione familiare e nell'equilibrio dei bambini? 

Un'esperienza nuova va sempre spiegata

Andare a vivere in una nuova casa rappresenta un cambiamento non da poco per gli adulti, figurarsi per i bambini. Per questa ragione cerchiamo di spiegare questa espierienza fornendo più dettagli possibile. 
Se non lo avete ancora fatto, raccontate loro il perché di questo trasferimento e i vantaggi che questo rappresenta. Rispondete alle loro domande e non lasciate nulla al caso. È meglio affrontare adesso la questione piuttosto che rimandarla a cose fatte.

Facciamoli sentire importanti coinvolgendoli

Non convincetevi che sia superfluo: i bambini vanno coinvolti in ogni fase del trasloco. Certo, non stiamo dicendo di far prendere loro decisioni, ma di aiutarvi a prenderne forse sì.